Vilnius: elegante capitale della Lituania

Vilnius
Vilnius

Vilnius

Cosa Fare


Visita d'arte

Passeggiate

Fotografia

Come Arrivare


Raggiungibile facilmente con tutti i mezzi. Per maggiori informazioni consultare il sito: www.informagiovani-italia.com

Dove Mangiare


Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Ristoranti vicino a Vilnius: Clicca Qui

Dove Dormire


Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Alloggi vicino a Vilnius: Clicca Qui

Vilnius, capitale della Lituania, è uno dei luoghi che “compravo” sempre da piccolo giocando a Monopoli e che non avrei mai pensato di trovarmi a visitare (così come voi non avreste mai pensato di conoscere un unicorno!), ed invece eccomi qui, a domandarmi come mai ho aspettato tanto!
Vilnius, prima tappa di un viaggio che mi porterà in giro per i favolosi Paesi Baltici, ci mette un attimo a farmi innamorare. La città si presenta con un’aria pacifica e serena, le vie non sono troppo affollate e tutto è circondato da enormi quantità di vegetazione. Eppure questa città a misura d’uomo è un centro in continua crescita ed espansione, che vanta la connessione internet più veloce di tutta Europa.

Il cuore della città è ovviamente il centro storico, che si estende su una superficie di circa tre chilometri e mezzo guadagnandosi il primato di centro storico più grande dell’Est Europa. Io sono entrato nel vivo della città passando per la Porta dell’Aurora, unica rimasta della vecchia cinta muraria che ha comunque subito diverse ristrutturazioni. Da qui ho seguito la via principale per un po’, passando per la pizza del Municipio, imbattendomi in negozi di souvenir e tipici ristorantini prima di imboccare qualche vicolino random che mi ha condotto fino a Katedros Aikste, la bellissima piazza della Cattedrale.

Vilnius - Piazza Municipio

Vilnius pullula di chiese, ma nessuna può reggere il confronto con la bellissima Cattedrale dedicata ai Santi Stanislao e Ladislao. Il maestoso edificio (che potrete visitare gratuitamente) si compone di un campanile su cui è possibile salire, di bellissimi colonnati che ricordano l’antica Grecia e di una cappella dedicata a San Casimiro. Quando vi trovate in questa piazza guardatevi anche sotto i piedi, è qui che infatti si trova Stebuklas, la mattonella il cui nome significa miracolo, e che fu il punto di arrivo della catena umana che si estese da Tallin a Vilnius per manifestare in favore dell’indipendenza dall’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Vilnius - Torre Campanile

Dalla bellissima piazza si snoda la vita di Vilnius ed è possibile visitare il Palazzo Reale, la collina di Gediminas (punto panoramico della città che io purtroppo ho trovato chiuso per rifacimento), raggiungere la riva del fiume o rilassarsi in uno dei parchi in giro per la città. Vilnius non è tutta nel suo centro, per quanto grande possa sembrare, infatti dovrete allontanarvi un po’ per visitare altri punti d’interesse come la Chiesa barocca di San Pietro e Paolo o quella di Sant’Anna.. e non è nemmeno tutta chiese, nonostante ce ne siano davvero molte!

Una visita la meritano anche la collina delle Tre Croci, il quartiere ebraico ed il curioso Uzupis, abitato maggiormente da artisti ed intellettuali che è una vera e propria Repubblica indipendente all’interno della capitale (una matriosca insomma) con tanto di Costituzione.
Menzione speciale devo farla anche alla cucina lituana, che oltre ad essere molto buona è anche molto economica. Non potete trovarvi a Vilnius e non provare i Cepelinai, enormi gnocchi di patate ripieni di carne macinata, serviti con una salsa fatta di panna acida, pancetta e cipolla. Insomma, come avrete intuito Vilnius mi ha stregato. Non è solo la sua cucina o la bellezza a rendere magica la visita di questo luogo ma anche la sua storia ed il suo popolo, che porta addosso ferite ancora recenti con grande dignità.

Qualcosa in più: se siete amanti delle mongolfiere amerete fare un giro di Vilnius volando, se invece come me non sapevate di esserlo rimarrete a terra innamorandovi al tramonto di questi bellissimi palloni volanti che ogni sera riempiono il cielo.


Foto di Vilnius

Vilnius

Vilnius

Cosa Fare


Visita d'arte

Passeggiate

Fotografia

Come Arrivare


Raggiungibile facilmente con tutti i mezzi. Per maggiori informazioni consultare il sito: www.informagiovani-italia.com

Dove Mangiare


Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Ristoranti vicino a Vilnius: Clicca Qui

Dove Dormire


Provato da Saverio: Clicca Qui

Provato da Saverio: Clicca Qui

Alloggi vicino a Vilnius: Clicca Qui

Vilnius, capitale della Lituania, è uno dei luoghi che “compravo” sempre da piccolo giocando a Monopoli e che non avrei mai pensato di trovarmi a visitare (così come voi non avreste mai pensato di conoscere un unicorno!), ed invece eccomi qui, a domandarmi come mai ho aspettato tanto!
Vilnius, prima tappa di un viaggio che mi porterà in giro per i favolosi Paesi Baltici, ci mette un attimo a farmi innamorare. La città si presenta con un’aria pacifica e serena, le vie non sono troppo affollate e tutto è circondato da enormi quantità di vegetazione. Eppure questa città a misura d’uomo è un centro in continua crescita ed espansione, che vanta la connessione internet più veloce di tutta Europa.

Vilnius - Piazza Municipio

Il cuore della città è ovviamente il centro storico, che si estende su una superficie di circa tre chilometri e mezzo guadagnandosi il primato di centro storico più grande dell’Est Europa. Io sono entrato nel vivo della città passando per la Porta dell’Aurora, unica rimasta della vecchia cinta muraria che ha comunque subito diverse ristrutturazioni. Da qui ho seguito la via principale per un po’, passando per la pizza del Municipio, imbattendomi in negozi di souvenir e tipici ristorantini prima di imboccare qualche vicolino random che mi ha condotto fino a Katedros Aikste, la bellissima piazza della Cattedrale.

Vilnius pullula di chiese, ma nessuna può reggere il confronto con la bellissima Cattedrale dedicata ai Santi Stanislao e Ladislao. Il maestoso edificio (che potrete visitare gratuitamente) si compone di un campanile su cui è possibile salire, di bellissimi colonnati che ricordano l’antica Grecia e di una cappella dedicata a San Casimiro. Quando vi trovate in questa piazza guardatevi anche sotto i piedi, è qui che infatti si trova Stebuklas, la mattonella il cui nome significa miracolo, e che fu il punto di arrivo della catena umana che si estese da Tallin a Vilnius per manifestare in favore dell’indipendenza dall’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Vilnius - Torre Campanile

Dalla bellissima piazza si snoda la vita di Vilnius ed è possibile visitare il Palazzo Reale, la collina di Gediminas (punto panoramico della città che io purtroppo ho trovato chiuso per rifacimento), raggiungere la riva del fiume o rilassarsi in uno dei parchi in giro per la città. Vilnius non è tutta nel suo centro, per quanto grande possa sembrare, infatti dovrete allontanarvi un po’ per visitare altri punti d’interesse come la Chiesa barocca di San Pietro e Paolo o quella di Sant’Anna.. e non è nemmeno tutta chiese, nonostante ce ne siano davvero molte!

Una visita la meritano anche la collina delle Tre Croci, il quartiere ebraico ed il curioso Uzupis, abitato maggiormente da artisti ed intellettuali che è una vera e propria Repubblica indipendente all’interno della capitale (una matriosca insomma) con tanto di Costituzione.
Menzione speciale devo farla anche alla cucina lituana, che oltre ad essere molto buona è anche molto economica. Non potete trovarvi a Vilnius e non provare i Cepelinai, enormi gnocchi di patate ripieni di carne macinata, serviti con una salsa fatta di panna acida, pancetta e cipolla. Insomma, come avrete intuito Vilnius mi ha stregato. Non è solo la sua cucina o la bellezza a rendere magica la visita di questo luogo ma anche la sua storia ed il suo popolo, che porta addosso ferite ancora recenti con grande dignità.

Qualcosa in più: se siete amanti delle mongolfiere amerete fare un giro di Vilnius volando, se invece come me non sapevate di esserlo rimarrete a terra innamorandovi al tramonto di questi bellissimi palloni volanti che ogni sera riempiono il cielo.


Foto di Vilnius

Vilnius, capitale della Lituania, è uno dei luoghi che “compravo” sempre da piccolo giocando a Monopoli e che non avrei mai pensato di trovarmi a visitare (così come voi non avreste mai pensato di conoscere un unicorno!), ed invece eccomi qui, a domandarmi come mai ho aspettato tanto!

24 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca Hotel