Kolga Manor
Kolga Manor: a caccia di case padronali
Febbraio 4, 2019
El Golfo
10 (+1) cose da fare e visitare a Lanzarote
Febbraio 5, 2019

San Giovanni di Sinis: sabbia e torri

San Giovanni di Sinis
San Giovanni di Sinis

San Giovanni di Sinis

Cosa Fare


Balneazione

Visita

Fotografia

Come Arrivare


Provenendo da Oristano dovrete percorrete la SP54 verso nord fino all'uscita di Tharros e S. Giovanni. Dopo qualche chilometro svoltate a destra verso Cabras e poi a sinistra seguendo le indicazioni per S. Giovanni di Sinis. Procedete a questo punto lungo la SP94 fino alla piazza dove troverete un parcheggio sterrato. La spiaggia si trova oltre le case sulla destra.

Dove Mangiare


Ristoranti vicino a San Giovanni di Sinis: Clicca Qui

Dove Dormire


Alloggi vicino a San Giovanni di Sinis: Clicca Qui

Siamo all’interno della penisola del Sinis, nella mia parte preferita della Sardegna: quella centro-occidentale. San Giovanni di Sinis, con la sua bella torre, è uno dei punti più amati della zona da turisti e non.

San Giovanni, situata nella parte sud della penisola, un tempo era un villaggio di pescatori. Oggi, la spiaggia, che si estende per circa due chilometri, è meta di turismo locale e non durante tutto il periodo estivo. Ad attirare verso questa spiaggia non è però solo il bellissimo paesaggio o il mare cristallino, ma anche il fondale ricco di specie ittiche e di flora, particolarmente adatto per gli amanti dello snorkeling e della pesca subacquea, e i venti che spesso rendono la zona ottima per i surfisti.

San Giovanni di Sinis - Torre

Il panorama intorno è ulteriormente arricchito dalla torre spagnola che troneggia ad appena 50 metri dalla spiaggia. La torre, costruita tra la fine del XVI secolo e l’inizio del XVII secolo per volere di Filippo II, è facilmente raggiungibile facendo una passeggiata a piedi lungo il litorale. Una volta arrivati potrete anche visitarne gli interni, non che sia niente di particolare, ma il biglietto costa solo 3,00€ (2,00€ se siete studenti, comitive o over 65) e la vista dall’alto dei suoi circa 15 metri è davvero suggestiva.

San Giovanni di Sinis - Mare

Se non siete ancora stanchi e la vita da spiaggia vi ha un po’ stufato allora potrete visitare anche la necropoli di Tharros, situata accanto alla torre. Io, personalmente, mi sono limitato a salire sulla torre di San Giovanni per poi tornare in spiaggia. Il sole era troppo alto per vagare nella necropoli e la possibilità di stendermi con le zampe a mollo troppo invitante. In ogni caso, che siate amanti dell’esplorazione o del dolce far niente San Giovanni di Sinis avrà qualcosa per voi.

Infine, se vi trovate in questa zona, vi consiglio di non limitarvi a sostare su questa spiaggia ma di visitare anche le altre che popolano la penisola, come ad esempio quelle di Is Arutas e Mari Ermi, con i loro particolari granelli di quarzo.


Foto di San Giovanni di Sinis

San Giovanni di Sinis

San Giovanni di Sinis

Cosa Fare


Balneazione

Visita

Fotografia

Come Arrivare


Provenendo da Oristano dovrete percorrete la SP54 verso nord fino all'uscita di Tharros e S. Giovanni. Dopo qualche chilometro svoltate a destra verso Cabras e poi a sinistra seguendo le indicazioni per S. Giovanni di Sinis. Procedete a questo punto lungo la SP94 fino alla piazza dove troverete un parcheggio sterrato. La spiaggia si trova oltre le case sulla destra.

Dove Mangiare


Ristoranti vicino a San Giovanni di Sinis: Clicca Qui

Dove Dormire


Alloggi vicino a San Giovanni di Sinis: Clicca Qui

Siamo all’interno della penisola del Sinis, nella mia parte preferita della Sardegna: quella centro-occidentale. San Giovanni di Sinis, con la sua bella torre, è uno dei punti più amati della zona da turisti e non.

San Giovanni, situata nella parte sud della penisola, un tempo era un villaggio di pescatori. Oggi, la spiaggia, che si estende per circa due chilometri, è meta di turismo locale e non durante tutto il periodo estivo. Ad attirare verso questa spiaggia non è però solo il bellissimo paesaggio o il mare cristallino, ma anche il fondale ricco di specie ittiche e di flora, particolarmente adatto per gli amanti dello snorkeling e della pesca subacquea, e i venti che spesso rendono la zona ottima per i surfisti.

San Giovanni di Sinis - Torre

Il panorama intorno è ulteriormente arricchito dalla torre spagnola che troneggia ad appena 50 metri dalla spiaggia. La torre, costruita tra la fine del XVI secolo e l’inizio del XVII secolo per volere di Filippo II, è facilmente raggiungibile facendo una passeggiata a piedi lungo il litorale. Una volta arrivati potrete anche visitarne gli interni, non che sia niente di particolare, ma il biglietto costa solo 3,00€ (2,00€ se siete studenti, comitive o over 65) e la vista dall’alto dei suoi circa 15 metri è davvero suggestiva.

San Giovanni di Sinis - Mare

Se non siete ancora stanchi e la vita da spiaggia vi ha un po’ stufato allora potrete visitare anche la necropoli di Tharros, situata accanto alla torre. Io, personalmente, mi sono limitato a salire sulla torre di San Giovanni per poi tornare in spiaggia. Il sole era troppo alto per vagare nella necropoli e la possibilità di stendermi con le zampe a mollo troppo invitante. In ogni caso, che siate amanti dell’esplorazione o del dolce far niente San Giovanni di Sinis avrà qualcosa per voi.

Infine, se vi trovate in questa zona, vi consiglio di non limitarvi a sostare su questa spiaggia ma di visitare anche le altre che popolano la penisola, come ad esempio quelle di Is Arutas e Mari Ermi, con i loro particolari granelli di quarzo.


Foto di San Giovanni di Sinis

Siamo all’interno della penisola del Sinis, nella mia parte preferita della Sardegna: quella centro-occidentale. San Giovanni di Sinis, con la sua bella torre, è uno dei punti più amati della zona da turisti e non.
8 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca Hotel