Compleanni in giro per il mondo

Compleanni nel Mondo

I bambini lo aspettano impazienti per scartare i regali, gli adolescenti fanno il conto alla rovescia in attesa di quello che segnerà la maggiore età e molti adulti iniziano a sperare che trascorra in fretta per non ricordarsi degli anni che passano. Ma quanto ne sappiamo davvero sui compleanni?

La storia narra che i primi a festeggiarli furono gli antichi Egizi che rendevano omaggio ai faraoni servendo pagnotte addolcite col miele, ma la vera e propria tradizione della torta arriva dai Greci.
Nell’intento di rendere omaggio alla Dea Artemide, custode della luna, dettero vita alle prime torte tonde illuminate da candele che venivano spente alla fine della celebrazione con un soffio per allontanare gli spiriti malvagi.

Da qui la tradizione della torta, delle candele e degli spiriti si è spostata verso occidente, prima in Germania e poi via via fino a noi.
Ma oggi,quali e quante sono le tradizioni che riguardano il compleanno nel mondo?

1. In Giappone

Se fino agli anni ’50 i giapponesi festeggiavano un solo compleanno il 1 Gennaio, data in cui tutti diventavano più anziani, oggi le cose sono cambiate.
I giapponesi hanno segnato delle tappe importanti per i bambini, come il 3°, il 5° ed il 7° anno, che meritano di essere festeggiati in quanto nell’antichità non molti bambini sopravvivevano fino a questa età. Allo stesso modo sembra che ci siano annate nere in cui non si festeggia, pena la sfortuna.

2. In Cina

In Cina il compleanno non riveste particolare importanza, infatti la data di nascita è basata sul calendario lunare che cambia annualmente.
Così i cinesi dovrebbero convertire dal calendario lunare a quello gregoriano il loro compleanno tutti gli anni, motivo per cui molti cinesi non sanno effettivamente la loro data di nascita.
Va detto però che quando riescono a festeggiare hanno la loro bella tradizione, i cinesi celebrano mangiando un piatto di Yi Mein, spaghetti lunghi circa due metri che simboleggiano un augurio di lunga vita. Questa tradizione vale anche per altri paesi asiatici come le Filippine.

3. In Ghana

Anche qui la tradizione riguarda un piatto speciale: l’oto. Questo è un tortino a base di patate dolci e uova fritte con spezie e cipolle che viene mangiato a colazione – stomaco forte i ragazzi – insieme ad amici e parenti.


4. In Vietnam

Il Vietnam, come il Giappone di un tempo, usa ancora festeggiare i compleanni tutti nello stesso giorno a Capodanno. Pare che il motivo sia che in tale data si celebra per tutti un nuovo inizio, ma magari sono semplicemente più bravi di noi ad essere economici sulle feste!

Compleanni nel mondo - Capodanno

5. In Argentina

La tradizione Argentina non ci è del tutto sconosciuta, infatti viene utilizzata anche da noi italiani, soprattutto in alcune regioni. Nel giorno del compleanno la principale usanza è infatti tirare le orecchie del festeggiato tante volte quanti sono gli anni appena compiuti.

6. In Danimarca

Nella tradizione danese il compleanno è molto importante, motivo per cui viene addirittura issata una bandiera alla finestra della casa del festeggiato. Il bambino troverà inoltre al suo risveglio i regali nascosti sotto al letto. Questa tradizione è simile anche per gli altri paesi scandinavi.

7. In Russia

Qui i bambini ricevono regali direttamente dai loro professori, e talvolta anche dai compagni di classe. In aggiunta la tradizione russa vuole che vengano preparati dolci molto ricchi, che contengano al loro interno non solo zuccheri ma anche messaggi di auguri.

compleanni-torta

8. In Inghilterra

La tradizione inglese ha qualcosa a che vedere con quella russa, infatti anche nella patria della Regina è usanza preparare torte speciali contenenti oggetti benaugurali, come ad esempio una monetina. Insomma, da parte mia l’augurio è quello di non strozzarvi mai!


9. In Israele

Gli israeliani, per festeggiare i compleanni, hanno l’abitudine di far indossare al festeggiato una ghirlanda di foglie e fiori e di farlo sedere su una sedia altrettanto addobbata che verrà sollevata da amici e familiari tante volte quanti sono i suoi anni, il tutto intonando canti di auguri.

10. In Irlanda

Gli irlandesi funzionano al contrario degli israeliani. Sì, perché anche loro hanno l’abitudine di sollevare ed abbassare il piccolo festeggiato da terra tante volte quanti sono i suoi anni, ma lo fanno mentre il malcapitato si trova a testa in giù. Auguro a questi bambini di crescere in fretta, insomma, ad un certo punto per i parenti sarà difficile sollevarli per i piedi.

11. In Cina

In Lituania i bambini festeggiano il loro compleanni indossando ghirlande di foglie e fiori e facendosi sollevare su di una sedia così come gli israeliani, ma solo tre volte. Sembra però che i lituani una volta cresciuti diventino particolarmente restii ai festeggiamenti.
In ogni caso a Vilnius esiste una Repubblica Indipendente che si è autoproclamata e che ha, tra gli altri, un articolo riguardante i festeggiamenti di compleanno: ogni uomo ha il diritto di celebrare o non celebrare il proprio compleanno. La funzione di questa Repubblica è più che altro di essere un’attrattiva turistica, ma a me stanno già simpatici.

12. In Paesi di religione Musulmana

In molti paesi di religione musulmana, come l’Arabia Saudita, il compleanno non viene festeggiato a causa di credenze spirituali. In compenso i nostri amici arabi si sbizzarriscono quando si tratta di festeggiare un matrimonio.

E voi? Come amate festeggiare? Conoscete altre tradizioni? Raccontatemi tutto che sono un unicorno curioso!

I bambini lo aspettano impazienti per scartare i regali, gli adolescenti fanno il conto alla rovescia in attesa di quello che segnerà la maggiore età e molti adulti iniziano a sperare che trascorra in fretta per non ricordarsi degli anni che passano. Ma quanto ne sappiamo davvero sui compleanni?

La storia narra che i primi a festeggiarli furono gli antichi Egizi che rendevano omaggio ai faraoni servendo pagnotte addolcite col miele, ma la vera e propria tradizione della torta arriva dai Greci.
Nell’intento di rendere omaggio alla Dea Artemide, custode della luna, dettero vita alle prime torte tonde illuminate da candele che venivano spente alla fine della celebrazione con un soffio per allontanare gli spiriti malvagi.

Da qui la tradizione della torta, delle candele e degli spiriti si è spostata verso occidente, prima in Germania e poi via via fino a noi.
Ma oggi,quali e quante sono le tradizioni che riguardano il compleanno nel mondo?

1. In Giappone

Se fino agli anni ’50 i giapponesi festeggiavano un solo compleanno il 1 Gennaio, data in cui tutti diventavano più anziani, oggi le cose sono cambiate.
I giapponesi hanno segnato delle tappe importanti per i bambini, come il 3°, il 5° ed il 7° anno, che meritano di essere festeggiati in quanto nell’antichità non molti bambini sopravvivevano fino a questa età. Allo stesso modo sembra che ci siano annate nere in cui non si festeggia, pena la sfortuna.

2. In Cina

In Cina il compleanno non riveste particolare importanza, infatti la data di nascita è basata sul calendario lunare che cambia annualmente.
Così i cinesi dovrebbero convertire dal calendario lunare a quello gregoriano il loro compleanno tutti gli anni, motivo per cui molti cinesi non sanno effettivamente la loro data di nascita.
Va detto però che quando riescono a festeggiare hanno la loro bella tradizione, i cinesi celebrano mangiando un piatto di Yi Mein, spaghetti lunghi circa due metri che simboleggiano un augurio di lunga vita. Questa tradizione vale anche per altri paesi asiatici come le Filippine.

3. In Ghana

Anche qui la tradizione riguarda un piatto speciale: l’oto. Questo è un tortino a base di patate dolci e uova fritte con spezie e cipolle che viene mangiato a colazione – stomaco forte i ragazzi – insieme ad amici e parenti.

4. In Vietnam

Il Vietnam, come il Giappone di un tempo, usa ancora festeggiare i compleanni tutti nello stesso giorno a Capodanno. Pare che il motivo sia che in tale data si celebra per tutti un nuovo inizio, ma magari sono semplicemente più bravi di noi ad essere economici sulle feste!

Compleanni nel mondo - Capodanno

5. In Argentina

La tradizione Argentina non ci è del tutto sconosciuta, infatti viene utilizzata anche da noi italiani, soprattutto in alcune regioni. Nel giorno del compleanno la principale usanza è infatti tirare le orecchie del festeggiato tante volte quanti sono gli anni appena compiuti.

6. In Danimarca

Nella tradizione danese il compleanno è molto importante, motivo per cui viene addirittura issata una bandiera alla finestra della casa del festeggiato. Il bambino troverà inoltre al suo risveglio i regali nascosti sotto al letto. Questa tradizione è simile anche per gli altri paesi scandinavi.

7. In Russia

Qui i bambini ricevono regali direttamente dai loro professori, e talvolta anche dai compagni di classe. In aggiunta la tradizione russa vuole che vengano preparati dolci molto ricchi, che contengano al loro interno non solo zuccheri ma anche messaggi di auguri.

8. In Inghilterra

La tradizione inglese ha qualcosa a che vedere con quella russa, infatti anche nella patria della Regina è usanza preparare torte speciali contenenti oggetti benaugurali, come ad esempio una monetina. Insomma, da parte mia l’augurio è quello di non strozzarvi mai!

compleanni-torta

9. In Israele

Gli israeliani, per festeggiare i compleanni, hanno l’abitudine di far indossare al festeggiato una ghirlanda di foglie e fiori e di farlo sedere su una sedia altrettanto addobbata che verrà sollevata da amici e familiari tante volte quanti sono i suoi anni, il tutto intonando canti di auguri.

10. In Irlanda

Gli irlandesi funzionano al contrario degli israeliani. Sì, perché anche loro hanno l’abitudine di sollevare ed abbassare il piccolo festeggiato da terra tante volte quanti sono i suoi anni, ma lo fanno mentre il malcapitato si trova a testa in giù. Auguro a questi bambini di crescere in fretta, insomma, ad un certo punto per i parenti sarà difficile sollevarli per i piedi.

11. In Cina

In Lituania i bambini festeggiano il loro compleanni indossando ghirlande di foglie e fiori e facendosi sollevare su di una sedia così come gli israeliani, ma solo tre volte. Sembra però che i lituani una volta cresciuti diventino particolarmente restii ai festeggiamenti.
In ogni caso a Vilnius esiste una Repubblica Indipendente che si è autoproclamata e che ha, tra gli altri, un articolo riguardante i festeggiamenti di compleanno: ogni uomo ha il diritto di celebrare o non celebrare il proprio compleanno. La funzione di questa Repubblica è più che altro di essere un’attrattiva turistica, ma a me stanno già simpatici.

12. In Paesi di religione Musulmana

In molti paesi di religione musulmana, come l’Arabia Saudita, il compleanno non viene festeggiato a causa di credenze spirituali. In compenso i nostri amici arabi si sbizzarriscono quando si tratta di festeggiare un matrimonio.

E voi? Come amate festeggiare? Conoscete altre tradizioni? Raccontatemi tutto che sono un unicorno curioso!

I bambini lo aspettano impazienti per scartare i regali, gli adolescenti fanno il conto alla rovescia in attesa di quello che segnerà la maggiore età e molti adulti iniziano a sperare che trascorra in fretta per non ricordarsi degli anni che passano.

45 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.