Museo delle Illusioni
Museo delle Illusioni a Lubiana
Aprile 4, 2019
Roznik
Rožnik Hill: sulle colline di Lubiana
Aprile 17, 2019

10 (+1) cose da fare e visitare sull’isola di Saaremaa

Sõrve Lighthouse - Rovine

L'isola di Saaremaa, con i suoi oltre 2600 chilometri quadrati, è la più grande isola sul territorio estone e la terza in tutto il Mar Baltico. Questa bellissima isola è situata ad ovest della terraferma ed è raggiungibile agilmente con un traghetto che dal porto di Virtsu impiegherà una scarsa mezz'ora per portarvi dall'altra parte.

Girovagando per l'isola spesso la sensazione è quella di essere circondati interamente da natura, invece Saaremaa conta più di 30.000 abitanti (ma li nasconde bene a mio avviso). In un così piccolo territorio vi sembrerà difficile trovare molto da fare, penserete che una mezza giornata possa esservi sufficiente.. e vi sbagliate! L'isola di Saaremaa abbonda di perle, soprattutto per gli amanti della natura.
Andiamo allora a vedere quali sono le attrazioni e le attività da non perdere durante un soggiorno sull'isola estone!

1. Kuressaare

Kuressaare è il capolugo dell'isola, e con i suoi 15000 abitanti contiene circa la metà degli abitanti di tutta Saaremaa. La città è una delle poche attrazione urbane all'interno di un paesaggio prevalentemente dominato dalla natura, ve la consiglio quindi anche come base per pranzo o cena. A Kuressaare potrete visitare il magnifico castello, alcune chiese, il suo ricco museo che vi racconterà la storia dell'isola o anche solo passeggiare per le caratteristiche vie del centro.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

2. Il Castello di Kuressaare

Menzione speciale merita proprio il castello della suddetta cittadina. La struttura, risalente al XIII secolo circa, si trova al centro di un'isoletta artificiale ed è circondata da un tipico fossato. Il castello è inserito all'interno di un bellissimo parco che rende l'atmosfera ancora più suggestiva, soprattutto se come me lo visiterete al tramonto.

Quando e Quanto: informazioni non pervenute, quando mi sono recato io sul posto non era possibile visitarlo causa evento allestito in loco, per il resto non saprei dirvi di più.

3. La Penisola e il Faro di Sõrve

Il faro di Sõrve, che si trova sull'omonima penisola, è il più antico di tutta l'isola di Saaremaa (che ha più fari che abitanti, si potrebbe dire). Sull'imponente edificio è possibile salire arrivando fino all'altezza di circa 50 metri da terra. Se soffrite di vertigini e claustrofobia (la salita è un po' carente di ossigeno) non è il massimo ma vi consiglio davvero di provare a superare i vostri limiti perché la vista dalla vetta su tutta la penisola è insuperabile.

Quando: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00
Quanto: 4,00 €

Kuressare - Castello

2. Castello di Kuressaare

4. La Scogliera di Panga

Altra bellezza naturale da non perdere assolutamente è la scogliera di Panga. Siamo a nord dell'isola e questa scogliera, che fa parte di una più lunga catena che origina in Svezia, è la più alta di tutta l'Estonia con i suoi 21 metri circa di altezza. Intorno alla scogliera, che fino agli anni 60 era ancora teatro di riti pagani, oggi potrete passeggiare e perdervi nella vera natura incontaminata oppure rilassarvi nel silenzio che regna sovrano (turisti caotici a parte).

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

5. I Crateri di Kaali

Probabilmente un cratere non è quello che vi aspettate di trovare in Estonia, ecco perché non potete assolutamente perdervi una visita a Kaali. In questo villaggio i crateri sono ben 9 e sono stati creati dalla caduta di un meteorite oltre 4000 anni fa. I crateri si trovano sparsi qua e la nel bosco e sono di diverse dimensioni, il più grande misura circa 110 metri di diametro ed è il secondo più grande al mondo. Insomma, vi sembreranno piccoli stagnetti ma non lo sono affatto.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

6. Angla e i Mulini a Vento

Se volete un assaggio di un'altra epoca vi consiglio di fare una tappa ad Angla durante il vostro tour di Saaremaa. Qui si trova un piccolo villaggio di mulini (o quel che ne resta) che sembra davvero uscito da un vecchio film. I cinque mulini sono oggi annessi al museo dei mulini di Angla, che vi mostrerà la loro storia e i loro prodotti più tipici. Se pero non siete interessati al museo non disperate, è comunque possibile osservare da fuori i mulini senza pagare l'ingresso.

Quando: tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00
Quanto: circa 3,50 €

7. L'isola di Muhu

Questa isoletta, di nemmeno 200 chilometri quadrati, è collegata a Saaremaa da un terrapieno artificiale ed è l'isola in cui attraccherete con il traghetto. Muhu si visita velocemente e vi consiglio davvero di spenderci un po' del vostro tempo per ammirare le belle spiagge sabbiose e i paesini caratteristici.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

Crateri di Kaali - Dall'Alto

5. Cratere di Kaali

8. Suur Tõll and Piret

Stavolta non parliamo di un luogo da visitare ma di una scultura alquanto simpatica e curiosa. La scultura raffigurante Suur Tõll e sua moglie Piret si trova a Kuressare, davanti al Hotel Meri SPA ed è stata creata nel 2002 dallo scultore estone Tauno Kangro. Oltre ad essere simpatica da vedere è carina anche la leggenda che la accompagna. Pare infatti che si trovi in quel punto poiché proprio da lì Suur Tool trovò la via più veloce per raggiungere l'isola Ruhnu, dove aveva il suo campo di cavoli, e tornare indietro per portargli alla moglie appena in tempo per la cena.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

9. Fare Birdwatching

A Saaremaa, l'isola tutta natura, non vi sarà difficile vedere qualche animaletto in giro. Se vi piace il genere vi consiglio però di andare a fare del vero e proprio birdwatching nella foresta o lungo la costa all'interno del Parco Nazionale Vilsandi. Molte delle specie più rare di uccelli che vivono in Estonia possono essere avvistate solo a Saaremaa.

Quando: tutti i giorni
Quanto: dipende dalla guida

10. Un Tour dei Fari

Vi ho citato prima quello di Sõrve, ma non è certo lui l'unico faro dell'isola di Saaremaa, anzi. I fari pullulano in giro per tutta l'isola, c'è quello di Kiipsaare in mezzo al mare, quello di Laidunina, di Sääretükk e via dicendo.. si potrebbe dire che vi basterà girare l'angolo per incontrarne almeno uno. Visitarli tutti non è facile, io non avevo molto tempo da passare a Saaremaa e ho dovuto fare una scelta, ma se voi viaggiate con più calma fatelo un tour dei fari (e poi vi prego raccontatemelo).

Quando: tutti i giorni (di sole)
Quanto: dipende dal costo degli ingressi (indicativamente sotto i 5,00 €)

+1. Noleggiare una Bicicletta

Saaremaa non è molto grande, ed in poco tempo con un'auto si riescono a vedere davvero molte cose. Però, anche solo per una mezza giornata, vi consiglio di lasciar perdere l'auto e la fretta e di godervi la vera essenza del luogo girando con una bici. Trovarne una vi sarà anche piuttosto semplice, infatti più o meno ogni struttura (hotel, b&b, case vacanza, ecc.) ha un servizio di noleggio, spesso anche a buon mercato.

Quando: tutti i giorni
Quanto: dipende dal noleggio

Da Saverio per Saaremaa è tutto amici, adesso pedalate voi!

L'isola di Saaremaa, con i suoi oltre 2600 chilometri quadrati, è la più grande isola sul territorio estone e la terza in tutto il Mar Baltico. Questa bellissima isola è situata ad ovest della terraferma ed è raggiungibile agilmente con un traghetto che dal porto di Virtsu impiegherà una scarsa mezz'ora per portarvi dall'altra parte.

Girovagando per l'isola spesso la sensazione è quella di essere circondati interamente da natura, invece Saaremaa conta più di 30.000 abitanti (ma li nasconde bene a mio avviso). In un così piccolo territorio vi sembrerà difficile trovare molto da fare, penserete che una mezza giornata possa esservi sufficiente.. e vi sbagliate! L'isola di Saaremaa abbonda di perle, soprattutto per gli amanti della natura.
Andiamo allora a vedere quali sono le attrazioni e le attività da non perdere durante un soggiorno sull'isola estone!

1. Kuressaare

Kuressaare è il capolugo dell'isola, e con i suoi 15000 abitanti contiene circa la metà degli abitanti di tutta Saaremaa. La città è una delle poche attrazione urbane all'interno di un paesaggio prevalentemente dominato dalla natura, ve la consiglio quindi anche come base per pranzo o cena. A Kuressaare potrete visitare il magnifico castello, alcune chiese, il suo ricco museo che vi racconterà la storia dell'isola o anche solo passeggiare per le caratteristiche vie del centro.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

Kuressare - Castello

2. Castello di Kuressaare

2. Il Castello di Kuressaare

Menzione speciale merita proprio il castello della suddetta cittadina. La struttura, risalente al XIII secolo circa, si trova al centro di un'isoletta artificiale ed è circondata da un tipico fossato. Il castello è inserito all'interno di un bellissimo parco che rende l'atmosfera ancora più suggestiva, soprattutto se come me lo visiterete al tramonto.

Quando e Quanto: informazioni non pervenute, quando mi sono recato io sul posto non era possibile visitarlo causa evento allestito in loco, per il resto non saprei dirvi di più.

3. La Penisola e il Faro di Sõrve

Il faro di Sõrve, che si trova sull'omonima penisola, è il più antico di tutta l'isola di Saaremaa (che ha più fari che abitanti, si potrebbe dire). Sull'imponente edificio è possibile salire arrivando fino all'altezza di circa 50 metri da terra. Se soffrite di vertigini e claustrofobia (la salita è un po' carente di ossigeno) non è il massimo ma vi consiglio davvero di provare a superare i vostri limiti perché la vista dalla vetta su tutta la penisola è insuperabile.

Quando: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00
Quanto: 4,00 €

4. La Scogliera di Panga

Altra bellezza naturale da non perdere assolutamente è la scogliera di Panga. Siamo a nord dell'isola e questa scogliera, che fa parte di una più lunga catena che origina in Svezia, è la più alta di tutta l'Estonia con i suoi 21 metri circa di altezza. Intorno alla scogliera, che fino agli anni 60 era ancora teatro di riti pagani, oggi potrete passeggiare e perdervi nella vera natura incontaminata oppure rilassarvi nel silenzio che regna sovrano (turisti caotici a parte).

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

Crateri di Kaali - Dall'Alto

5. Cratere di Kaali

5. I Crateri di Kaali

Probabilmente un cratere non è quello che vi aspettate di trovare in Estonia, ecco perché non potete assolutamente perdervi una visita a Kaali. In questo villaggio i crateri sono ben 9 e sono stati creati dalla caduta di un meteorite oltre 4000 anni fa. I crateri si trovano sparsi qua e la nel bosco e sono di diverse dimensioni, il più grande misura circa 110 metri di diametro ed è il secondo più grande al mondo. Insomma, vi sembreranno piccoli stagnetti ma non lo sono affatto.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

6. Angla e i Mulini a Vento

Se volete un assaggio di un'altra epoca vi consiglio di fare una tappa ad Angla durante il vostro tour di Saaremaa. Qui si trova un piccolo villaggio di mulini (o quel che ne resta) che sembra davvero uscito da un vecchio film. I cinque mulini sono oggi annessi al museo dei mulini di Angla, che vi mostrerà la loro storia e i loro prodotti più tipici. Se pero non siete interessati al museo non disperate, è comunque possibile osservare da fuori i mulini senza pagare l'ingresso.

Quando: tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00
Quanto: circa 3,50 €

7. L'isola di Muhu

Questa isoletta, di nemmeno 200 chilometri quadrati, è collegata a Saaremaa da un terrapieno artificiale ed è l'isola in cui attraccherete con il traghetto. Muhu si visita velocemente e vi consiglio davvero di spenderci un po' del vostro tempo per ammirare le belle spiagge sabbiose e i paesini caratteristici.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

8. Suur Tõll and Piret

Stavolta non parliamo di un luogo da visitare ma di una scultura alquanto simpatica e curiosa. La scultura raffigurante Suur Tõll e sua moglie Piret si trova a Kuressare, davanti al Hotel Meri SPA ed è stata creata nel 2002 dallo scultore estone Tauno Kangro. Oltre ad essere simpatica da vedere è carina anche la leggenda che la accompagna. Pare infatti che si trovi in quel punto poiché proprio da lì Suur Tool trovò la via più veloce per raggiungere l'isola Ruhnu, dove aveva il suo campo di cavoli, e tornare indietro per portargli alla moglie appena in tempo per la cena.

Quando: tutti i giorni
Quanto: gratuito

Scogliera di Panga - Percorso

4. Scogliera di Panga

9. Fare Birdwatching

A Saaremaa, l'isola tutta natura, non vi sarà difficile vedere qualche animaletto in giro. Se vi piace il genere vi consiglio però di andare a fare del vero e proprio birdwatching nella foresta o lungo la costa all'interno del Parco Nazionale Vilsandi. Molte delle specie più rare di uccelli che vivono in Estonia possono essere avvistate solo a Saaremaa.

Quando: tutti i giorni
Quanto: dipende dalla guida

10. Un Tour dei Fari

Vi ho citato prima quello di Sõrve, ma non è certo lui l'unico faro dell'isola di Saaremaa, anzi. I fari pullulano in giro per tutta l'isola, c'è quello di Kiipsaare in mezzo al mare, quello di Laidunina, di Sääretükk e via dicendo.. si potrebbe dire che vi basterà girare l'angolo per incontrarne almeno uno. Visitarli tutti non è facile, io non avevo molto tempo da passare a Saaremaa e ho dovuto fare una scelta, ma se voi viaggiate con più calma fatelo un tour dei fari (e poi vi prego raccontatemelo).

Quando: tutti i giorni (di sole)
Quanto: dipende dal costo degli ingressi (indicativamente sotto i 5,00 €)

+1. Noleggiare una Bicicletta

Saaremaa non è molto grande, ed in poco tempo con un'auto si riescono a vedere davvero molte cose. Però, anche solo per una mezza giornata, vi consiglio di lasciar perdere l'auto e la fretta e di godervi la vera essenza del luogo girando con una bici. Trovarne una vi sarà anche piuttosto semplice, infatti più o meno ogni struttura (hotel, b&b, case vacanza, ecc.) ha un servizio di noleggio, spesso anche a buon mercato.

Quando: tutti i giorni
Quanto: dipende dal noleggio

Da Saverio per Saaremaa è tutto amici, adesso pedalate voi!

L’isola di Saaremaa, con i suoi oltre 2600 chilometri quadrati, è la più grande isola sul territorio estone e la terza in tutto il Mar Baltico. Questa bellissima isola è situata ad ovest della terraferma ed è raggiungibile agilmente con un traghetto che dal porto di Virtsu impiegherà una scarsa mezz’ora per portarvi dall’altra parte.
45 Condivisioni

2 Comments

  1. Giorgio ha detto:

    Ciao. sarò in a Saaremaa a metá agosto. Vorrei fare un itinerario in bicicletta di 3/4 giorni affittandola sulla terra ferma o appena sbarcato. vorrei fare un anello. è fattibile? per dormire dovro prenotare tutto prima o posso organizzarmi giorno per giorno?
    Grazie in anticipo

    • Saverio ha detto:

      Ciao Giorgio!
      Mentre ero a Saaremaa ho incontrato molti ciclisti che si gustavano il paesaggio proprio come vorresti fare tu.
      3/4 giorni dovrebbero essere sufficienti: considera che girare tutta la costa dell’isola sono circa 300 chilometri quindi se non sei proprio alle prime armi con la bicicletta, ce la farai 🙂
      Puoi organizzarti giorno per giorno se vuoi (nonostante le dimensioni dell’isola, le strutture ricettive non mancano e “non dovresti” aver problemi nel trovare una camera) ma se preferisci risparmiare qualcosa e andare sul sicuro ti consiglio di prenotare tutto prima.
      Sicuramente organizzerei prima il giro in bici e darei un’occhiata preventiva alle strutture disponibili dove pensi di fare tappa per evitare brutte sorprese 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca Hotel